Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Fabio Di Venosa: “L’assenteismo è un fenomeno in crescita che preoccupa gli imprenditori”

Pagine Sì! SpA

Dai dati statistici nazionali, l’assenteismo lavorativo riguarda il 12% dei dipendenti privati. Un dato allarmante, se rapportato alle piccole e medie aziende, dove la fiducia e il rapporto tra datore di lavoro e dipendenti è un aspetto fondamentale per garantire la stabilità aziendale. Due i fenomeni principali di illecito: la falsa malattia o la simulazione di un infortunio, spesso elaborata per allungare il periodo di ferie o a ridosso del weekend, oppure l’uso scorretto dei permessi di lavoro retribuiti ex legge 104/92 per l’assistenza ad un familiare. Fenomeni che gli imprenditori spesso conoscono e, pur diventando insostenibili, si trovano nella difficoltà di risolvere. Allo stesso tempo questa cattiva condotta può diventare un problema serio se non affrontato nei tempi e modi corretti.

“Per un datore di lavoro è fondamentale accertare la lealtà aziendale dei suoi dipendenti – spiega Fabio Di Venosa, amministratore delegato del Centro Servizi Investigativi con sede a Milano e Roma, con un’esperienza di oltre 30 anni in questo settore – Inizialmente si dà piena fiducia, ma se i giorni di astensione dal lavoro diventano settimane o mesi, siano di fronte ad azioni di lesione della buona fede e di privazione ingiusta della prestazione lavorativa. Non si tratta, inoltre, soltanto di danni economici, ma si rischia di compromettere in modo notevole anche il clima lavorativo con gli altri dipendenti infastiditi dalle assenze non giustificate del collega, a volte anche con ricadute a loro svantaggio. Tutelare la propria azienda è un caposaldo essenziale”.

Per accertare la sussistenza di un atto di assenteismo occorrono prove documentabili e valide in giudizio. Incaricare un’agenzia investigativa privata, quindi, si dimostrerà un investimento concreto e non semplicemente un costo, perché farà risparmiare risorse economiche. “Il Centro Servizi Investigativi – spiega Fabio Di Venosa, specializzato in indagini aziendali - interviene nei casi in cui l’imprenditore o il responsabile delle risorse umane sospetti una mancata lealtà aziendale, ai fini di un provvedimento disciplinare oppure del licenziamento per giusta causa. Al termine dell’attività viene fornita una relazione comprensiva di documentazione video e fotografica, producibile in eventuale giudizio. Noi consigliamo alle aziende di prevedere un budget annuale per fare verifiche costanti e non solo se ci sono segnali di un comportamento scorretto o sospetti fondati di dipendenti simulatori. Questo permette di tenere sotto controllo la situazione e non essere colti impreparati”, conclude Fabio Di Venosa.

 

www.servizinvestigativi.it

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie