Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Terra e Gusto
  4. Al ristorante Trigu le creazioni dello chef Vincenzo Russo

Al ristorante Trigu le creazioni dello chef Vincenzo Russo

Nuovo corso per il locale di Sassari diretto da Paolo Manoni

Innovazioni in sala e una nuova proposta gastronomica "di qualità, saporita e fresca". Così il direttore Paolo Manoni sintetizza il nuovo corso di Trigu, ristorante nella centrale via Roma a Sassari. A guidare la brigata arriva lo chef campano Vincenzo Russo, allievo di Antonino Cannavacciuolo. Il benvenuto ha la fragranza del pane appena sfornato nelle cucine e la croccantezza di grissini, streghette e taralli artigianali da intingere nell'olio evo dei fratelli Pinna di Ittiri.

Dagli sfiziosi piatti di apertura e per tutto il percorso enogastronomico la Sardegna dialoga con il mondo. Essendo la bottarga un immancabile prodotto della cucina sarda di mare, non poteva mancare il pesce da cui si ricava, il muggine, accompagnato dalla regina dei molluschi, l'ostrica assaporata in crema, e dal vino che, più di ogni altro, meglio l'accompagna: lo champagne. Oltre al gusto Trigu concede altri piaceri in uno scenario creato con arredi minimal, luci soffuse, il tocco orientale nel tubino nero delle divise da lavoro. Alle pareti, i pallidi volti sognanti delle donne del pittore sassarese Angelo Maggi, attorniate da grano e pompia.

C'è poi una cura nella gestualità lenta e misurata nel servire le pietanze. In un gioco di forme e colori, arrivano piatti a uovo che si aprono a tavola per svelare la pasta di semola sarda per eccellenza: la fregula. La versione con gli scampi viene proposta in una salsa ottenuta mediante la preparazione di un saporito fumetto a base degli stessi crostacei, nero di seppia e polvere di alghe.

Il nero di seppia ha una funzione non solo scenografica ed elegante ma anche quella di esaltarne il gusto. Ha un sapore delicato: un leggero gusto di mare, un sentore iodato nonostante sia particolarmente sapido. La polvere, infine, conferma in modo deciso la presenza del mare nella preparazione, essendo le alghe alimenti ricchi di proprietà, dal gusto intenso, e pertanto eccezionali insaporitori naturali.

Sfogliando la carta dei vini si incontrano le molteplici realtà regionali e nazionali, con ottime scelte extra nazionali, come la selezione degli champagne più blasonati. Uno su tutti: Pol Roger "Sir Winston Churchill". In chiusura le dolci sfiziosità di Paolo Ecca tra la freschezza dell'anguria e pomodoro, la piccola pasticceria e un omaggio a Eugenio Montale con "I limoni".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie