Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Ricerca e Istituzioni > Tre enti in attesa di un presidente

Tre enti in attesa di un presidente

Cnr, Ingv e Area Science Park aspettano una decisione dal ministro

31 gennaio, 19:23
Cnr, Area Science Park e Ingv in attesa della nomina del presidente Cnr, Area Science Park e Ingv in attesa della nomina del presidente

Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e Area Science Park di Trieste non hanno più un presidente dopo le dimissioni presentate, rispettivamente, dai ministri per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Francesco Profumo, e dell'Ambiente, Corrado Clini. Dal 19 dicembre scorso, inoltre, il presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Domenico Giardini, ha presentato le dimissioni. Sono perciò tre, al momento, gli enti pubblici di ricerca in attesa di un presidente.

In tutti e tre i casi il ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca (Miur) dovrà decidere quale procedura seguire: una scelta cruciale perché da questa dipenderanno i tempi per la selezione dei nuovi presidenti.
Una possibile strada, la più lunga, consiste nel ripetere l'intera procedura prevista per la nomina dei presidenti degli enti pubblici di ricerca, con la nomina di un comitato di saggi incaricato di segnalare una rosa di cinque nomi all'interno della quale il ministro individua il presidente. La seconda possibilità è individuare i nuovi presidenti all'interno delle rose di nomi (ormai ridotti a quattro) dalle quali nell'agosto scorso l'ex ministro Gelmini aveva selezionato i presidenti.

Quest'ultima potrebbe essere l'opzione almeno nel caso del Cnr, secondo quanto lasciano supporre alcuni segnali. E' infatti prevista in settimana la riunione del comitato di selezione che era stato incaricato di individuare i cinque nomi per la rosa dei candidati alla presidenza del Cnr dalla quale nell'agosto scorso era stato selezionato il nome di Profumo. A quanto si apprende il coordinatore del comitato di selezione per la nomina del presidente del Cnr ha ricevuto dal ministro l'incarico di attivare le procedure previste dall'articolo 11 del decreto legislativo n. 213 del 31 dicembre 2009, relativo alle procedure per la selezione dei presidenti e dei componenti del Consigli di amministrazione degli enti pubblici di ricerca. I candidati potrebbero quindi essere i quattro nomi rimasti nella rosa: Luciano Maiani, Luigi Nicolais, Andrea Lenzi e Tullio Pozzan.

Non è da escludere che una procedura analoga venga adottata per l'Area Science Park. In questo caso, però, la rosa di nomi si è nel frattempo ridotta a tre dopo la nomina di Maria Cristina Pedicchio a presidente dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs). Restano quindi in gara Paolo Gasparini, Giorgio Zauli, e Francesco Di Maio.

La situazione è diversa nel caso dell'Ingv, dove Giardini è a tutti gli effetti presidente dell'ente poiché la sua lettera di dimissioni non ha ancora ricevuto risposta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA