Covid: Costa, audio dirigente Sicilia? Invito a far presto

Commissario Palermo,no a speculazioni posti esistono per davvero

(ANSA) - PALERMO, 22 NOV - "Analizzando la telefonata si sente una persona in quel momento si trovava a casa in malattia, colpito anche lui dal Covid, che stava redarguendo i direttori generali richiamandoli alle proprie responsabilità e invitandoli ad accelerare l'apertura di posti letto, non certo ad inventarsi i numeri, ma semplicemente per seguire con attenzione l'evoluzione dell'ondata epidemica che in quella fase particolare spingeva numerosi pazienti sui nostri pronto soccorso della Regione e anche su Palermo". Lo dice Renato Costa, commissario emergenza Covid a Palermo, riferendosi all'audio registrato dal dirigente generale del dipartimento pianificazione strategica della Regione siciliana, Mario La Rocca che ha scatenato numerose polemiche spingendo il governo a inviare ispettori per accertare i fatti.
    "In quei giorni eravamo tutti allarmati - sottolinea Costa - sulla necessità di avere il maggior numero di posti letto Covid disponibili nel minor tempo possibile. Purtroppo, in tanti all'interno degli ospedali, così come ha detto ieri La Rocca, hanno opposto resistenza al nostro richiamo sulla trasformazione di reparti da ordinari a degenza Covid. Più volte abbiamo richiamato i direttori generali a pressare affinché il processo di trasformazione avvenisse nel più breve tempo possibile a tutela di tutti. Speculare su questo aspetto, facendo intendere che i posti non erano esistenti è scorretto, perché una volta che sono inseriti in piattaforma Gecos sono a disposizione dei pronto soccorso", conclude Costa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie