Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Teatro di Natale, tra Ozpetek, Incontrada e Solfrizzi

Teatro di Natale, tra Ozpetek, Incontrada e Solfrizzi

In scena sotto l'albero anche Ale e Franz e nuovo testo Costanzo

(ANSA) - ROMA, 22 DIC - Dal ritorno a Roma delle "Mine vaganti" di Ferzan Ozpetek al primo Goldoni per Valter Malosti che a Torino dirige i "Gemelli veneziani". E poi i mille Arturo Brachetti in "Solo, the Legend of quick-change" a Trento, Vanessa Incontrada con Gabriele Pignotta in "Scusa sono in riunione, ti posso richiamare? a Milano e le risate di Alessandro Siani con il suo nuovo Libertà Live Tour" a Napoli.
    E' il Natale a teatro, con un ricco cartellone di appuntamenti anche per questo lungo week end sotto l'albero.
    Tra quelli da non perdere, anche "A che servono questi quattrini?" di Armando Curcio, una delle più divertenti commedie che resero celebri i fratelli De Filippo, oggi interpretata da Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, per la regia da Andrea Renzi, ancora a Napoli. Ale e Franz che a Milano riaprono dopo vent'anni lo storico Lirico Gaber con "Comincium".
    E ancora risate, a Torino, per la "La lettera" di Paolo Nani, liberamente ispirato agli Esercizi di stile di Queneau. Fino a Roma, dove sono di scena anche il "Mistero buffo" di Dario Fo interpretato da Matthias Martelli, che riapre ufficialmente il Parioli; Emilio Solfrizzi in un classico di Molière come "Il malato immaginario"; "Forza venite gente", musical dedicato alla vita di San Francesco d'Assisi, che compie 40 anni; e "Abolite gli armadi, gli amanti non esistono più", commedia sui tradimenti nell'epoca dei social con Pino Strabioli, firmata Maurizio Costanzo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie