Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Arte
  4. Mostre: 88 scatti di Carla Cerati alla Reggia di Colorno

Mostre: 88 scatti di Carla Cerati alla Reggia di Colorno

Dal 16 ottobre 'Uno sguardo di donna su volti, corpi, paesaggi'

(ANSA) - PARMA, 11 OTT - L'appartamento del Principe della Reggia di Colorno (Parma) ospita dal 16 ottobre all'8 dicembre 'Uno sguardo di donna su volti, corpi, paesaggi', un'ampia rassegna di immagini di Carla Cerati (1926-2016). Le 88 foto, tutte provenienti dal fondo Cerati presso lo Csac di Parma che le presta per l'occasione, ritraggono personaggi che lei ebbe modo di frequentare: scrittori (Calvino, Pasolini, Marquez, Vargas Llosa, tra gli altri), artisti, architetti, gente del teatro (memorabile una serie di immagini del Living Theatre con le tipiche contorsioni dei corpi e dei volti).
    "Altrettanto significativi - spiega il curatore Sandro Parmiggiani - sono i nudi di donna in bianco e nero, sorprendenti e affascinanti perché si coglie quanto diverso sia lo sguardo femminile sul corpo della donna, interessato all'armonia delle forme, rispetto a quello maschile, e i paesaggi, soprattutto quelli delle Langhe, che evocano le atmosfere di Cesare Pavese e di Beppe Fenoglio e che sono in sintonia con le ricerche sul segno nell'arte e nella fotografia degli anni Sessanta".
    Nel 1966 Carla Cerati è a Firenze a documentare l'alluvione; nel 1968 entra in alcuni ospedali psichiatrici e pubblica un libro, da lei firmato assieme a Gianni Berengo Gardin, 'Morire di classe', che, rivelando le sofferenze delle persone ricoverate nei manicomi, svolge un ruolo fondamentale nel mutamento della coscienza collettiva. Nei primi anni Settanta documenta il mondo milanese dei cocktail party, fotografa la contestazione studentesca e le lotte operaie, i processi (tra cui quello 'Calabresi-Lotta Continua'). Dagli anni Ottanta si dedica alla fotografia delle nuove architetture, ennesima manifestazione di un paesaggio che cambia. Dal '73 ha affiancato all'attività di fotografa quella di scrittrice, pubblicando vari romanzi, spesso finalisti ai Premi Strega e Campiello.
    La grande fotografia è protagonista alla Reggia di Colorno fino all'8 dicembre anche con la mostra di Ferdinando Scianna, aperta dal 12 settembre, dedicata a Leonardo Sciascia e Jorge Louis Borges. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie