Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Approfondimenti
  5. Asia Argento, scrivere mi ha fatto benissimo

Asia Argento, scrivere mi ha fatto benissimo

'La gente riconosce verità, ribellatevi alle schifezze'

 "Da quando ho scritto questo libro mi sento meno sola, so che ci sono donne che si identificano in me e io in loro, che mi leggono. Ci sono abituata io alla solitudine e al suo dolore, ma adesso, a venti anni da quei fatti maledetti che finalmente ho tirato fuori e raccontato, in fondo è tutto un po' più facile. E poi sono contentissima di averlo scritto e di presentarlo qui al Salone dove siete tantissimi. E' incredibile quanti siete, perché una cosa la voglio dire a tutte voi: se ce l'ho fatta io, ce la fate tutte.
    Ribellatevi alle schifezze". È una Asia Argento in piena forma quella che oggi al Salone del Libro di Torino, in Sala Oro, la più grande dell'Oval, ha presentato il suo 'Anatomia di un cuore selvaggio (Piemme) uscito ad inizio anno.
    "Il caos che arriva talvolta nelle nostre vite, nella mia dall'inizio perché la mia famiglia è stata proprio complicata - ha detto - è insopportabile. Quando ho raccontato la storia delle violenze di Weinstein me ne hanno dette di tutti i colori, insultata, attaccata. Arrivavo a casa la sera, dopo le interviste, e piangevo; è stata una guerra. Ma mai mi sono sentita una vittima, la mia fragilità è stata la mia forza e così sia per tutte le donne che si ribellano". L'attrice ha poi parlato del suo disco, che uscirà il 22 novembre, 'Music From My Bed', e del fatto che a breve produrrà un suo film di cui però non ha voluto dire nulla. "Non è facile produrre un proprio film - ha aggiunto - per me infatti è stato più facile produrre l'ultimo film di mio padre, che ha 81 anni, e che comunque è sempre un genio. I soldi non mi mancano, non ho bisogno di nessuno, neppure ora che sono single, e pure da anni. Anzi in genere i miei compagni li ho pure mantenuti io. Loro stavano sul divano e io arrivavo la sera distrutta a casa, non mi va più questa storia. Ho scritto tutto in questo libro, mi ha fatto bene farlo. Ho scritto la verità e la gente la verità la riconosce. Anche Weinstein la verità la sapeva, anche se ha detto che io e le altre eravamo consenzienti. Balle, tutte balle, la verità ora è venuta fuori. Basta volerla tirare fuori". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie