Economia

Borsa: l'Europa indecisa, nel giorno della Fed

In ordine sparso banche e petroliferi, bene informatica e auto

(ANSA) - MILANO, 28 LUG - Indecise le principali Borse europee nel giorno della riunione di politica monetaria della Fed e dopo una seduta in gran parte negativa per le Borse asiatiche soprattutto per i timori dell'aumento di contagi da Covid 19 in Giappone e nelle Filippine e per l'annunciata stretta della Cina sulle società che hanno avuto forti guadagni negli ultimi anni. In rialzo il bene rifugio, l'oro (+0,4%) a 1.803 dollari l'oncia. Sostanzialmente stabile l'euro sul dollaro, a 1,1808. Le piazze migliori in Europa sono Parigi e Madrid (+0,2%), piatte invece Londra (+0,08%) e Francoforte (-0,09%) In linea Milano (+0,1%), con lo spread stabile su 106 punti e il rendimento del decennale italiano in lieve risalita allo 0,62%.
    L'indice d'area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, sostenuto soprattutto dall'informatica, che rimbalza in positivo, rispetto al giorno precedente. Bene in particolare Atos (+3,8%) e Capgemini (+3,9%), con eccezioni come Asm (-2,4%) e Edenred (-1,9%). In ripresa le auto, soprattutto Renault (+2,6%). In ordine sparso le banche, con alcuni guadagni, come per Barclays (+4,2%) Virgin Money (+3,1%), e qualche perdita, come per Hsbc (-1,8%) e Banco Santander (-0,7%) coi conti.
    Contrastati i petroliferi, con rialzi per alcuni, come Polski Koncern (+1,3%) e Neste Oyj (+0,7%) e ribassi anche decisi per altri, quali Koninklijke (-6,3%) e Lundin (-2,9%), col greggio in lieve rialzo (Wti +0,3%) a 71,9 dollari al barile. Nel comparto materiali soprattutto ribassi, in particolare per Bhp (-1,5%), con il dividendo di Rio Tinto (-0,2%) che ha diffuso i conti del semestre. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie