• Biden domani alla Casa Bianca con il convinto sostegno degli americani

Biden domani alla Casa Bianca con il convinto sostegno degli americani

Secondo un sondaggio della Cnn il 66% è con lui, ma il 53% è preoccupato per divisioni nel Paese

La maggioranza degli americani, il 66%, approva come Joe Biden ha gestito la transizione, ma un 53% si dichiara scettico sulla possibilita' che il nuovo presidente Usa possa facilitare il superamento delle divisioni nel Paese. E' quanto emerge da un sondaggio di SSrs, condotto per la Cnn, alla vigilia dell'insediamento di Biden alla Casa Bianca.

Intanto, il presidente eletto e la sua vice Kamala Harris parleranno oggi al Lincoln Memorial, sul National Mall, in occasione della fiaccolata per le vittime della pandemia, che negli Usa ha superato i 24 milioni di contagi e si sta avvicinando ai 400 mila morti. Secondo la Cnn, il presidente eletto inoltre andra' a messa insieme al leader dei senatori repubblicani Mitch Mcconnell.

Mentre l'attenzione della polizia e degli apparati di sicurezza rimane al livello massimo per possibili incidenti durante la cerimonia del giuramento di domani, cresce l'attesa per i primi provvedimenti di Biden da presidente in carica. Secondo Politico, tra questi ci sarà un ordine esecutivo per fermare le esecuzioni federali, ripristinate da Donald Trump dopo una pausa di 17 anni. Nei giorni scorsi i dem hanno presentato una proposta di legge per abolire la pena di morte per reati federali.

Le ultime tensioni con Donald Trump riguardano la gestione della pandemia da Covid-19. Il presidente uscente ha revocato le restrizioni di viaggio dall'area Schengen, dalla Gran Bretagna, dalla repubblica irlandese e dal Brasile a partire dal 26 gennaio, una settimana dopo la fine del suo mandato. Ma Jen Psaky, che da domani sarà la portavoce della Casa Bianca, ha affermato che la nuova amministrazione non intende applicare questa decisione.  

Con un nuovo segnale di cambiamento, intanto, Biden ha scelto come 'Assistente segretario alla Sanità' Rachel Levine, che potrebbe così diventare il primo dirigente governativo federale apertamente transgender ad essere confermato dal Senato. Lo rende noto lo staff del presidente eletto. Pediatra ed ex medico di base, Levine è la segretaria alla Sanita' della Pennsylvania, nominata dal governatore democratico Tom Wolf nel 2017 e confermata dal Senato statale, controllato dai repubblicani.

Intanto nel suo ultimo giorno alla Casa Bianca Donald Trump è pronto a concedere la grazia e a commutare la pena a circa 100 persone ma nella raffica di provvedimenti che il tycoon è pronto a firmare alla vigilia del suo addio alla Casa Bianca non dovrebbe comparire il suo nome, contrariamente alle voci diffuse nei giorni scorsi. Nella lista delle persone a cui verrà concesso il perdono presidenziale ci sono colletti bianchi condannati per reati penali, rapper di alto profilo e vecchi amici e alleati come Steve Bannon o Rudolph Giuliani. Tra le voci delle scorse settimane anche la possibilità della grazia preventiva ai membri della famiglia.

 

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie