Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina vieta discriminazioni negli annunci di lavoro

In vigore nuove norme su contenuti degli annunci online

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, MAR 1 - In Cina le nuove norme che vietano contenuti discriminatori negli annunci di lavoro online sono entrate in vigore oggi.
    I regolamenti, emanati lo scorso dicembre dal Ministero cinese delle Risorse Umane e della Previdenza Sociale, stabiliscono che i datori di lavoro non possono pubblicare annunci occupazionali online che discriminino le persone di qualsiasi nazionalità, appartenenza etnica, sesso o credo religioso.
    I datori di lavoro, secondo la nuova normativa, dovranno comportarsi in maniera onesta e rispettare la legge nel pubblicare annunci contenenti informazioni come la descrizione delle mansioni, il numero di posti disponibili, la retribuzioni ed eventuali benefit.
    I regolamenti richiedono inoltre ai fornitori di servizi digitali per l'impiego di tutelare al meglio le informazioni personali degli utenti. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie