Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: in contea di Fangzheng trovate orme tigre siberiana

Avvistate per la prima volta nel 2014

(ANSA-XINHUA) - HARBIN, 17 NOV - Una fila di impronte appartenenti presumibilmente a una tigre siberiana selvatica è stata individuata ieri nella contea di Fangzheng, nella provincia dell'Heilongjiang in Cina nordorientale, secondo le autorità locali.
    Gli abitanti dei villaggi locali hanno trovato le impronte nella neve: ogni orma è larga 14 cm e lunga 16 cm, mentre il passo del felino raggiunge una lunghezza di circa 80 cm. Questo è quanto riferito da Liu Jinming, vice direttore della Hongxing Forest Farm nella contea.
    I ricercatori dell'istituto provinciale di ricerca sulla fauna selvatica hanno spiegato che le impronte appartengono a una tigre siberiana selvatica, dopo aver osservato in via preliminare la foto delle impronte.
    La contea di Fangzheng, nella parte centro-meridionale della provincia dell'Heilongjiang, si trova a centinaia di chilometri dal Northeast China Tiger e del Leopard National Park. È la seconda volta che si trovano tracce di tigri siberiane nella contea, dato che le impronte del grande felino sono state avvistate per la prima volta nel 2014.
    Le autorità locali della fauna selvatica hanno affermato che l'esemplare probabilmente stava inseguendo dei cinghiali o altre prede quando è arrivato nei pressi dei villaggi.
    Le tigri siberiane, altrimenti conosciute come tigri dell'Amur o della Manciuria, sono una delle specie animali più a rischio al mondo. Vivono principalmente in Russia orientale, nel nord-est della Cina e nella parte settentrionale della penisola coreana. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie