Responsabilità editoriale Xinhua.

'I capitali cinesi stimolano trasformazione Africa' (2)

(XINHUA) - NAIROBI, 15 APR - Sono più di 200 i partecipanti al forum virtuale intitolato "Examining China's Investments in African Nations: Promises and Influence", tra cui politici, studiosi ed esperti di sviluppo.
    Gli esperti hanno convenuto che la cooperazione Cina-Africa in diversi ambiti come il commercio, la cultura, la salute, l'istruzione e la tecnologia ha riconfigurato l'equilibrio globale del potere.
    Beatrice Matiri-Maisori, un'esperta kenyana di sviluppo commerciale, ha dichiarato che l'impatto della Cina in Africa non si è limitato allo sviluppo delle infrastrutture, ma ha interessato aree chiave come la salute, gli scambi accademici, la produzione e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC).
    Matiri-Maisori ha puntualizzato: "oltre ad averci aiutato a realizzare la nostra capacità industriale e i sistemi sanitari, abbiamo visto la Cina diventare una destinazione preferita dei giovani africani desiderosi di proseguire gli studi".
    La studiosa ha spiegato inoltre che i Paesi africani hanno attinto alle migliori pratiche cinesi nel tentativo di realizzare le ambizioni espresse nell'Agenda 2063 tra cui la connettività, lo sviluppo verde e il rinnovamento sociale.
    "Sentendo che la Cina ha raggiunto la condizione di povertà zero, ci rendiamo conto che anche l'Africa vorrebbe imparare ad applicare la stessa strategia nelle sue circostanze uniche", ha detto Matiri-Maisori, aggiungendo: "crediamo nel multilateralismo e la Cina rappresenta ciò che possiamo fare in breve tempo per un'Africa integrata". (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie