Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: inasprite condanne violazioni legge ambientale

In particolare per quanto riguarda i principali bacini fluviali

(XINHUA) - PECHINO, 26 NOV - La giustizia cinese incrementerà gli sforzi per combattere le violazioni della legge sull'ambiente nei bacini del fiume Giallo e del fiume Yangtze, rafforzando la responsabilità legale e inasprendo le sanzioni: lo ha reso noto in una conferenza stampa dei responsabili della Corte Suprema del Popolo.
    L'alto tribunale ha presentato due documenti che prendono in esame i principi e l'esperienza giudiziaria della tutela ecologica nei due bacini fluviali, fornendo inoltre uno standard universale per i tribunali di tutti i livelli affinché possano emettere sentenze imparziali in questi casi.
    Fra le attività illegali sul bacino dello Yangtze sulle quali ci sarà una stretta di vite figurano l'estrazione di sabbia, la pesca e l'inquinamento da rifiuti solidi, e il fine sarà quello di assicurare i responsabili alla giustizia, ha spiegato Yang Linping, vice presidente della Corte Suprema del Popolo.
    In conformità con il Codice penale della Cina - ha dichiarato Yang - il massimo tribunale cinese inasprirà le pene per i crimini ambientali, come quelli sul bacino del Fiume Giallo.
    (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie