Tiro a volo:Rossi,punite federazioni virtuose

N.1 Fitav, certe scelte stanno devastando Coni e sport

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - "Sono sconcertato, i nostri contributi verranno decurtati, rispetto ai vecchi parametri, del 50%. Lo stesso vale per scherma e canottaggio, le cosiddette 'federazioni povere' che però portano risultati e, come noi, sono l'eccellenza dello sport italiano, basta guardare i risultati alle Olimpiadi". Luciano Rossi, presidente della federazione italiana tiro a volo (Fitav) perde il suo aplomb mentre si reca alla riunione con il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e con i colleghi delle altre federazioni per discutere della ripartizione dei contributi integrativi di Sport e Salute. "Io vedo atteggiamenti punitivi nei confronti del Coni e di alcune federazioni - dice ancora Rossi -. Ci sono delle scelte da parte di qualche burocrate che, a otto mesi dall'Olimpiade, rischiano di devastare lo sport italiano, e siamo a otto mesi dall'Olimpiade, mortificando il lavoro di dirigenti, atleti e tecnici". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie