Francia; Aprilia, domani si riparte da zero

Espargaro "giornata difficile", Smith veloce sul bagnato,

(ANSA) - ROMA, 09 OTT - "Domani ripartiremo sostanzialmente da zero". Queste parole di Aleix Espargarò sono la sintesi di una giornata difficile per i piloti Aprilia, ma non solo per loro, a Le Mans, con le prove libere disturbate dal maltempo. La sessione del mattino, su pista bagnata, ha visto svettare Bradley Smith con una grande dimostrazione di feeling in sella alla Aprilia RS-GP. Nel pomeriggio, l'asfalto che si andava asciugando aveva comunque un basso livello di aderenza e ne hanno fatto le spese sia Smith sia Espargaro, scivolati nel corso delle FP2 senza riportare, fortunatamente, conseguenze importanti.
    "Non avevo mai avuto modo di provare la RS-GP sul bagnato ed è evidente che ci sia ancora da lavorare - ha detto lo spagnolo -. Il lato positivo è che Bradley ha dimostrato un ottimo livello in quelle condizioni, questo mi da fiducia. Nel pomeriggio la situazione era complicata, anche se la pista sembrava asciutta non lo era totalmente e questo rendeva facile commettere errori. Ho fatto una piccola scivolata, domani ripartiremo sostanzialmente da zero e spero di poter essere veloce. Anche perchè la FP3 sarà una qualifica, con un asfalto che sarà probabilmente asciutto ma freddo".
    "A parte qualche dolorino, non è stata una cattiva giornata per noi. Questa mattina mi sentivo veramente a mio agio sul bagnato e, per quanto poco possa contare, è sempre bello portare l'Aprilia in prima posizione anche come segnale per i ragazzi che lavorano da casa - ha dichiarato Smith -. Ad essere onesto, anche questo pomeriggio avevo un buon feeling, fino a quando una macchia di bagnato mi ha spedito per terra. Purtroppo in queste condizioni c'è poco da fare, anche i controlli elettronici faticano a riconoscere i cambi di aderenza così repentini. Per noi rimane comunque importante girare, capire la pista e come si comporta: preferisco una scivolata oggi piuttosto che rovinare qualcosa di più importante domenica". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie