Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Nuoto
  4. Europei di nuoto: primi due ori Italia, con record mondiale

Europei di nuoto: primi due ori Italia, con record mondiale

Staffetta 4x50 e Carraro volano, tre medaglie per Lamberti. Argento anche per Quadarella negli 800sl

Due ori, i primi, tre argenti e un primato del mondo sono il bottino dell'Italnuoto nella seconda giornata di gare ai campionati continentali in vasca corta di Kazan. Martina Carraro si è confermata campionessa europea dei 100 rana col personale di 1'04"01 davanti alla 16enne russa Evgeniia Chikunova e alla 14enne estone Eneli Jefimova, seconde ex aequo. Pomeriggio da ricordare per Michele Lamberti che in meno di due ore nel giorno del suo 21/o compleanno ha portato a casa due medaglie d'argento individuali, nei 50 dorso e nei 100 farfalla, e l'oro nella 4x50 mista insieme con Niccolò Martinenghi, Marzo Orsi e Lorenzo Zazzeri, con tanto di record del mondo in 1'30''14.

La quinta medaglia di oggi è stata portata da Simona Quadarella. seconda nella finale degli 800 sl dominata dalla russa Anastasiya Kirpichnikova. "Riconfermarsi è difficile ma ancora più bello e gratificante - ha detto Carraro -. Non è stato facile perché la finale era di ottimo livello. Stiamo gareggiando molto quest'anno ma dopo la pausa per la pandemia sono contenta di farlo: sono fortunata - ha proseguito -. La presenza di Fabio (il fidanzato Scozzoli ndr) qui a Kazan mi ha trasmesso ancora più tranquillità". Delusa dalla sua prestazione, invece, Arianna Castiglioni, che ha chiuso al quinto posto nonostante il miglior tempo delle semifinali: "Sapevo di non stare benissimo - ha dichiarato -. In acqua non ero sciolta ma non mi abbatto, perché la mia stagione è stata piena di soddisfazioni". Grande la gioia del debuttante Lamberti, figlio del campione del mondo Giorgio e della stileliberista Tanya Vannini. Nella finale a dorso ha fatto il record italiano con 22"65, tenendo testa al russo Kolesnikov che ha vinto in 22"47, record dei campionati. "Devo ancora realizzare quello che mi è successo in questi giorni, perché sono cambiate e avvenute tantissime cose. Questa medaglia, con il record italiano ancora abbassato, è veramente incredibile - ha detto il bresciano dopo il primo podio -. So che per me adesso cambierà molto, ma non voglio fermami; voglio crescere e migliorare ancora". Subito accontentato, con un argento nella farfalla e l'oro in staffetta. "Non ho veramente le parole per la giornata di oggi. Questa mattina abbiamo guardato i passaggi del record del mondo e ci scherzavamo sopra - ancora Lamberti - Mai pensavamo di arrivare a tanto". A Simona Quadarella mancava solo l'argento per la tripletta personale sugli 800 e, con una Kirpichnikova imprendibile, ci è riuscita proteggendo per 6 centesimi la seconda posizione dalla tedesca Isabel Gose. "Non ho nulla da rimproverarmi e devo aggiungere che in questo periodo dell'anno in genere non vado così forte: il tempo è molto buono. Sapevo che la russa era inarrivabile oggi, ma sono più che felice per questo argento - ha dichiarato la romana -. La stagione è solo all'inizio; sarà lunga e piena d'appuntamenti delicati e significativi"

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie