COVID, il punto in Valle d'Aosta

Ancora aumento ricoveri, pronto reparto Covid 3

(ANSA) - AOSTA, 13 APR - Dopo quasi tre settimane di zona rossa la Valle d'Aosta vede "i segni di un appiattimento della curva" dei contagi da coronavirus. E' quanto osserva oggi Luca Montagnani, coordinatore sanitario per l'emergenza nella regione alpina che tuttavia invita alla prudenza: l'andamento "va confermato dall'analisi di tutti i dati della settimana".
    Infatti per essere certi di aver raggiunto il 'plateau' occorre verificare "se si mantengono questi dati e se poi iniziano a scendere", spiega l'esperto.
    Nelle ultime 24 ore alcuni segnali positivi sono emersi: non ci sono stati decessi, il numero di nuovi positivi si è fermato a 48 e il totale di contagiati ha iniziato a scendere, seppur di poco: 1.120, 9 in meno di ieri.
    Continuano invece ad aumentare i ricoveri ospedalieri (80 in base all'ultimo bollettino, di cui 12 in terapia intensiva). Il loro numero, ricorda Montagnani in base a quanto accaduto nelle due passate 'ondate' dell'epidemia, "rimane elevato per circa una o due settimana dopo la discesa dei contagi". Attualmente sono una decina all'ospedale Parini i posti liberi per pazienti Covid positivi. C'è poi una seconda ala del reparto di Chirurgia, dove è stato allestito il Covid 3, che all'occorrenza può essere aperta e offrire altri 14 posti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie