Migranti, passeur tunisino condannato a otto mesi

Aveva anche certificato tampone Covid contraffatto

Per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina un cittadino tunisino di 47 anni è stato condannato per direttissima a otto mesi di reclusione e a 10.000 euro di ammenda. L'uomo era stato fermato ieri, dalla polizia di frontiera, al traforo del Monte Bianco. Assieme a lui viaggiavano altri due connazionali non in regola con i documenti. I tre uomini sono stati anche denunciati per falso in atto pubblico perché hanno esibito certificati sanitari, attestanti la negatività al Covid, risultati contraffatti.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie