Ristori:Gerard (Adava), a turismo vada maggior parte risorse

'Servono aiuti per coprire perdite subite'

 "Noi riteniamo che anche a livello regionale, la maggior parte delle risorse debbano essere destinate al comparto turistico nella sua interezza che, come ha avuto modo di dimostrare questa stessa pandemia, rappresenta il motore della nostra economia". Questa la richiesta dell'Associazione degli albergatori Valle d'Aosta (Adava) che il presidente Filippo Gérard ha rivolto alla Giunta regionale, in apertura dell'assemblea annuale, che si sta svolgendo in modalità telematica.
    "Noi chiediamo degli aiuti per coprire quelle che sono state le perdite subite. Non abbiamo la presunzione e non abbiamo mai sperato in un intervento salvifico dello Stato o dell'Amministrazione regionale per andare ad indennizzarci della perdita dell'utile, - ha spiegato Gérard - ma certamente ci aspettiamo che arrivino almeno delle risorse necessarie a coprire i costi fissi che abbiamo dovuto sostenere a prescindere durante la chiusura forzata, chiusura che ricordo non è purtroppo dipesa dalla nostra volontà". Secondo il presidente dell'Adava "il turismo è stato di fatto cancellato e su questo comparto pesano ancora gravi incognite come quella degli eventi, dei matrimoni e altre cerimonie. Lo stesso coprifuoco è un grandissimo limite al concetto intrinseco di vacanza fatta in serenità che è quello che noi dobbiamo garantire ai nostri ospiti". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie