Dimissioni Minelli: Lavevaz, c'erano posizioni distanti

'Al via confronto per ricomporre quadro'

   "Eravamo coscienti fin dall'inizio di questo percorso che su alcuni temi, come quello dell'ospedale, le posizioni all'interno della maggioranza fossero distanti fra loro: non avrebbe però avuto senso tergiversare e non affrontarle, perché il nostro compito di amministratori è anche quello di decidere. L'instabilità politica degli ultimi anni ha bloccato alcuni dossier, che invece hanno bisogno di un'azione che non può attendere oltre".
    Così il presidente della Regione, Erik Lavevaz, commenta le dimissioni dell'assessora Chiara Minelli.
    "Ringrazio l'Assessora Minelli per il lavoro svolto in questi mesi, con serietà e dedizione. Gli incarichi di governo, però, - aggiunge - richiedono mediazioni che sono indispensabili in una dialettica democratica: le posizioni di ognuno devono trovare una sintesi in un confronto costruttivo, che sottolinei i punti di incontro nel rispetto delle posizioni di ciascuno".
    "Nelle prossime settimane - prosegue il presidente della Regione - il confronto tra le forze politiche di maggioranza permetterà di ricomporre il quadro: nel frattempo continuiamo a lavorare sui tanti interventi urgenti, in primis quello dei sostegni al tessuto economico. Ognuno di noi è chiamato ad assumersi responsabilità che coniughino una visione d'insieme e la realtà amministrativa quotidiana, ancor più in questa fase delicatissima per la Valle d'Aosta". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie