Spagna: senz'acqua l'ultima laguna permanente del parco Donana

'Siccità ed eccessivo sfruttamento degli acquiferi le cause'

06 settembre, 14:07

Una foto d'archivio della laguna permanente del parco Donana Una foto d'archivio della laguna permanente del parco Donana

MADRID - L'ultima laguna permanente del Parco Nazionale di Donana, una delle aree naturali protette più importanti della Spagna, è rimasta senz'acqua negli ultimi giorni, come conseguenza del grave episodio di siccità che ha colpito il Paese iberico e "dell'eccessivo sfruttamento" degli acquiferi della zona. A renderlo noto sono i ricercatori della Stazione Biologica di Donana, un istituto scientifico pubblico preposto allo studio e conservazione di questo spazio naturale.

Secondo quanto si legge in un comunicato, la laguna di Santa Olalla era la più grande tra le poche permanenti del parco. In estate, quando gli altri bacini di questo tipo diventano secchi, questa laguna è solita ospitare specie di uccelli migratori mentre si spostano verso sud. Tuttavia, quest'anno i volatili hanno smesso di avvicinarsi a questo luogo, in quanto rimasto quasi completamente secco. "È rimasta solo una piccola pozza al centro, dove non arrivano più gli uccelli acquatici", si legge nella nota.

Da anni, le condizioni del Parco di Donana, situato nel sud della Spagna, e la sua gestione sono oggetto di dibattito in quanto considerato un'area particolarmente fragile. Uno degli aspetti più controversi è la proliferazione di attività agricole intensive nelle zone circostanti, spesso indicate come una delle cause dei problemi di mancanza d'acqua che patisce l'area protetta.

Da quando si raccolgono dati sulla laguna di Santa Olalla, cioè da circa 50 anni a questa parte, la laguna è rimasta secca solo altre due volte. Il Parco di Donana è considerato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati