Arabia Saudita pronta ad accogliere 1 mln di pellegrini per Hajj

Dopo due anni di restrizioni legate alla pandemia da Covid-19

04 luglio, 16:28

(ANSAmed) - LA MECCA, 04 LUG - Dopo due anni di drastiche restrizioni legate alla pandemia da Covid-19 le strade della città saudita della Mecca pullulano di pellegrini vestiti di bianco, giunti da tutto il mondo per l'hajj Per la prima volta dal 2019, la città più santa dell'Islam accoglierà un milione di fedeli, di cui 850.000 dall'estero, per il grande pellegrinaggio annuale i cui riti iniziano mercoledì.

Nel 2021, per limitare la diffusione del virus, solo 60.000 residenti dell'Arabia Saudita hanno potuto fare il pellegrinaggio e appena un migliaio l'anno precedente, rispetto ai 2,5 milioni di musulmani nel 2019.

Considerato uno dei cinque pilastri dell'Islam, l'hajj consiste in una serie di riti che devono essere eseguiti nell'arco di cinque giorni, alla Mecca e nella regione circostante, da qualsiasi musulmano che può permetterselo, almeno una volta nella vita.

Alcuni pellegrini hanno svolto il primo rito oggi, nella Grande Moschea della Mecca, girando sette volte intorno alla Kaaba, una struttura cubica nera alta 15 metri, verso la quale i fedeli musulmani si dirigono per pregare. "Quando ho visto la Kaaba per la prima volta, ho iniziato a piangere", ha raccontato detto Mohamed Lotfi, un giovane pellegrino egiziano.

Il ritorno dei pellegrini stranieri quest'anno è motivo di gioia per albergatori, ristoratori e commercianti, dopo il lockdown. Striscioni di benvenuto sono stati dispiegati sulle principali arterie della città nella parte occidentale del Paese, controllate dalle forze della sicurezza.

"È una felicità assoluta - ha detto Abdel Qader Kheder, un pellegrino sudanese. -. Quasi non riesco a credere di essere qui. Mi sto godendo ogni momento". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati