Libano: Aub, spesa per cibo è 5 volte il salario minimo

Il costo degli alimenti è aumentato del 700% in meno di due anni

21 luglio, 18:00

BEIRUT - Soltanto per le spese alimentari le famiglie libanesi spendono cinque volte il valore del salario minimo: lo rivela oggi uno studio condotto dall'Osservatorio della crisi libanese dell'Università americana di Beirut (Aub), citato dai media di Beirut nel contesto della peggiore crisi economica degli ultimi decenni.

La lira libanese ha perso più del 90% del suo valore e il potere d'acquisto degli stipendi locali, in lire libanesi, è crollato: lo stipendio minimo di 675 mila lire libanesi nel 2019 valeva 450 dollari, oggi ne vale 30. Secondo l'Aub, una famiglia libanese spende oggi circa tre milioni e mezzo di lire al mese per acquistare alimenti, senza contare i costi aggiuntivi di acqua, elettricità e gas per cucinare. Il costo degli alimenti, si legge nella relazione dell'Aub, è aumentato in meno di due anni del 700%. E l'aumento in meno di un mese è stato del 50%.

Il governo libanese ha annunciato a marzo del 2020 il default finanziario dopo che il sistema bancario ha di fatto dichiarato fallimento a novembre del 2019, imponendo in maniera informale il controllo dei capitali e il razionamento dei prelievi bancari. Nei giorni scorsi le autorità hanno tolto una serie di sovvenzioni statali come benzina e medicinali, facendo impennare i prezzi. E il governo non ha risorse per importare in valuta pesante carburante per alimentare le centrali elettriche, spingendo il paese verso sempre più frequenti black-out di 20 ore al giorno nelle aree dove il costo dei generatori elettrici privati risulta proibitivo agli abitanti locali.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo