Siria: ministro dell'economia in visita negli Emirati

Prosegue normalizzazione dei rapporti tra Damasco e Abu Dhabi

12 novembre, 17:13

Il ministro degli Esteri emiratino Abdallah ben Zayed ricevuto a Damasco dal presidente Bashar al Assad Il ministro degli Esteri emiratino Abdallah ben Zayed ricevuto a Damasco dal presidente Bashar al Assad

BEIRUT - Prosegue a ritmi serrati la normalizzazione dei rapporti tra governo siriano e quello degli Emirati Arabi Uniti, interessato a tornare a investire in Siria, paese martoriato da dieci anni di conflitto armato. Come riferiscono stamani i media di Damasco, il ministro dell'Economia siriano Samer Khalil si è recato nelle ultime ore negli Emirati a capo di una folta delegazione di imprenditori e rappresentanti istituzionali del settore del commercio e della finanza. La visita, che si protrarrà fino a domenica prossima, prevede una serie di incontri bilaterali tra le parti anche a margine dell'Expo di Dubai.

Dopo 10 anni di gelo nei rapporti politici, nei giorni scorsi il ministro degli Esteri emiratino Abdallah ben Zayed è stato ricevuto a Damasco dal presidente Bashar al Assad. Di ieri è la notizia dell'avvio di un progetto emiratino di costruzione di una centrale elettrica fotovoltaica a est della capitale siriana. Gli Emirati avevano congelato i rapporti diplomatici col governo siriano nel febbraio del 2012 nel contesto delle violenze armate in corso nel paese dall'anno precedente. Nel 2018, Abu Dhabi aveva riaperto la sua ambasciata a Damasco, mostrandosi di fatto come il paese capofila di quelli arabi del Golfo ad avviare la normalizzazione delle relazioni con il governo siriano.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo