Nuovi progetti della Shell su rinnovabili in Oman

Paese punta a 30% energia verde per 2030, con eolico e solare

02 settembre, 16:01

(ANSAmed) - NAPOLI, 2 SET - La Shell sta proseguendo la progettazione di impianti di energia rinnovabile in Oman, Paese che punta a generare il 30% della su energia da fonti verdi entro il 2030. La compagnia olandese, riporta il quotidiano emiratino The National, ha già lanciato l'impianto solare da 25-megawatt Qabas nella città di Sohar a gennaio, il primo progetto rinnovabile della Shell in Medio Oriente.

"Ora puntiamo a crescere dopo questo primo progetto - spiega Walid Hadi, vice presidente e responsabile per l'Oman della Shell - nel contesto della transizione energetica e della riduzione dell'impronta di anidride carbonica da parte nostra e del Paese. Abbiamo una serie di progetti in sviluppo". L'Oman sta infatti costruendo impianti verdi per fornire energia a industrie e quartieri come previsto dagli impegni presi agli Accordi di Parigi del 2016: alcuni degli impianti sono già operativi come la centrale eolica di Dhofar da 50MW, o l'impianto fotovoltaico che fornisce energia alla compagnia statale Petroleum Development Oman.

La Shell, ha confermato Hadi, punta a diventare una compagnia da zero emissioni entro il 2050: "C'è solo una via da seguire - ha aggiunto il vicepresidente Hadi - nelle rinnovabili, la crescita. E' l'energia del futuro e le compagnie del settore hanno la possibilità di guidare la transizione proseguendo a dare valore agli azionisti". La Shell è anche nel programma di uso dell'idrogeno in Oman con il ministero dell'energia del Paese. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo