Siria: Opac, l'esercito usò armi chimiche nel 2018

Lanciato barile con cloro sulla città di Saraqeb

12 aprile, 15:06

L'AIA - Le forze del regime siriano hanno impiegato il cloro in un attacco compiuto nel 2018 sulla città di Saraqeb, nel nord del Paese, controllata da forze ribelli. E' la conclusione a cui è giunta un'inchiesta dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac).

Si tratta della seconda inchiesta compiuta dall'Opac da quando l'organizzazione con sede all'Aia ha ricevuto l'incarico non solo di accertare l'eventuale impiego di armi chimiche, ma anche di indicarne i responsabili. Al termine della prima inchiesta di questo tipo, un anno fa l'organizzazione accusò le forze aeree del regime di Bashar al Assad di avere impiegato gas sarin e cloro in due attacchi sul villaggio di Lataminah nel marzo del 2017.

Per quanto riguarda l'attacco di Saraqeb, l'Opac ha concluso che il 4 febbraio del 2018 un elicottero delle forze armate sganciò un barile contenente gas cloro, che si ruppe diffondendo il gas in una vasta area e provocando l'intossicazione di 12 civili.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo