Albania: sciopero controllori, ripresi i voli a Tirana

Sostituiti con lavoratori arrivati da Turchia e Grecia

09 aprile, 13:35

(ANSAmed) - ROMA, 9 APR - Riprendono oggi i normali voli di linea all'aeroporto "Madre Teresa" di Tirana, l'unico scalo internazionale dell'Albania, bloccato dallo scorso mercoledì a causa della protesta dei controllori di volo ai quali sono stati pesantemente decurtati gli stipendi a causa della pandemia di coronavirus. La crisi, che rischiava di tenere fermo a lungo l'aeroporto e creare anche problemi per la gestione del traffico sullo spazio aereo albanese, è stata risolta dall'immediato intervento delle autorità le quali hanno deciso di sostituire i scioperanti con controllori giunti dalla Turchia e un altro gruppo atteso oggi dalla Grecia. "Lavoreranno insieme per garantire l'attività. E' stato un atto di solidarietà in una situazione molto grave ed incomprensibile per chiunque", ha dichiarato il premier Edi Rama in un'intervista all'emittente tv albanese ABC News.

Dallo scorso aprile, la società Albcontrol, ha rivisto il contratto di lavoro ai controllori di volo, quasi dimezzando il salario mensile, sceso a circa 2 mila euro, dopo che le entrate sono calate a seguito del ridotto traffico aereo provocato dalla pandemia di Covid 19. In blocco, i controllori hanno consegnato al direttivo della società una dichiarazione tramite la quale si sono detti "non abili a lavorare a seguito dello stress". Le autorità hanno sostenuto che si tratti invece di "uno sciopero illecito". Albcontrol ha sporto subito denuncia, e la procura ha avviato un'apposita inchiesta. Oltre 20 controllori di volo sono stati interrogati e nei confronti di tre di essi è stato emesso un'ordine di fermo con l'accusa di "abuso d'ufficio".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo