Via libera dall'Eurocamera alle liste transnazionali

Il testo chiede l'istituzione di una circoscrizione unica Ue

Redazione ANSA

STRASBURGO - Via libera dal Parlamento Europeo alla relazione d'iniziativa legislativa che mira alla riforma della legge elettorale creando una circoscrizione unica a livello Ue e la possibilità di avere liste transnazionali. Il testo è stato approvato per acclamazione dall'aula con voto per alzata di mano. Secondo il sistema proposto ed approvato dagli eurodeputati, ogni elettore avrà due voti: il primo per eleggere un deputato nella rispettiva circoscrizione nazionale e il secondo per eleggerne un altro nella circoscrizione paneuropea, composta da 28 seggi supplementari.

Per garantire una rappresentanza geografica equilibrata all'interno delle liste, gli Stati membri saranno divisi in tre gruppi a seconda del numero di abitanti. Le liste paneuropee dovranno essere presentate da entità elettorali europee come coalizioni di partiti politici nazionali, associazioni nazionali di elettori o partiti politici europei.

Il testo inoltre mira a contrastare la disuguaglianza di genere, il testo propone infatti un sistema di quote, senza violare i diritti delle persone non binarie. Presente nella relazione anche la richiesta di rendere il 9 maggio come data comune per le elezioni europee nonché il diritto di candidarsi alle elezioni per tutti gli europei a partire dai 18 anni e una soglia elettorale minima obbligatoria del 3,5% per le circoscrizioni con 60 o più seggi. Torna anche il sistema degli 'Spitzenkandidat' ovvero l'obbligo di presentare ai cittadini un candidato per la posizione del Presidente della Commissione Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie