Mediterranea: Elafonissos, striscione contro svendita spiagge

'This island is ours' per dire no a privatizzazione coste Grecia

24 giugno, 19:22

Mediterranea occupa simbolicamente la spiaggia di Elafonissos, nel Peloponneso, per protestare contro la svendita delle spiagge greche Mediterranea occupa simbolicamente la spiaggia di Elafonissos, nel Peloponneso, per protestare contro la svendita delle spiagge greche

(ANSAmed) - ROMA - L'imbarcazione Mediterranea ha occupato, nel corso di una manifestazione simbolica e pacifica, l'isola di Elafonissos, nel Peloponneso, esponendo un grande striscione con la scritta: "This Island Is Ours". "Con questa azione dimostrativa - dice Simone Perotti, comandante di Mediterranea, secondo un comunicato - Progetto Mediterranea sostiene la campagna "Protect the Greek coastline" in corso in questi giorni, per il boicottaggio delle spiagge a pagamento e per la tutela del mare come bene comune." L'equipaggio, che per 5 anni navigherà per il Mar Mediterraneo, Mar Nero, Mar Rosso con un fitto programma culturale e scientifico e un messaggio di pace e rispetto per l'ambiente, dopo l'occupazione simbolica dell'isola greca di Meganissi acquistata da Rotschild a fini di speculazione immobiliare, ha voluto occupare simbolicamente la spiaggia di Elafonissos, oggetto in questi giorni di una diffusa protesta popolare scatenata dalla notizia della sua possibile vendita. Elafonissos - si ricorda nel comunicato - è nell'elenco di isole che dovrebbero essere privatizzate da parte dell'Ente Ellenico per la valorizzazione delle proprietà dello Stato (TAIPED). I 175 ettari delle spiagge di Simos e Sarakiniko saranno messi in vendita, nonostante l'area sia sotto la protezione del programma europeo "Natura 2000".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo