Migranti: aumentano italiani che partono per l'estero, +15%

Idos-Ocse, 5,2 milioni gli 'expat'. 50% laureati o diplomati

17 febbraio, 16:02

(ANSAmed) - ROMA, 17 FEB - "Il numero delle cancellazioni dell'anagrafe per l'estero, giunte nel 2015 a 145mila e all'8% in più rispetto al 2014, si lega innanzitutto all'emigrazione di cittadini italiani (da 89mila a 102mila unità, pari a +15 per cento), mentre i trasferimenti dei cittadini stranieri si riducono dai 47mila del 2014 a 45mila (-6 per cento)". Lo riporta il documento "Immigrazione e presenza straniera in Italia" del centro studi Idos per l'Ocse e presentato a Roma.

Secondo le anagrafi consolari "gli italiani registrati come residenti all'estero ammontano a 5.200.000. Oltre il 50 per cento degli italiani che espatriano sono laureati o diplomati".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo