Siria: Onu, guerra ha richiesto 'colossale pedaggio' popolo

70% vive in estrema povertà, Pil meno meta' prima conflitto

12 gennaio, 19:58

Distruzione dopo un bombardamento a Hamoria, nel Goutha Distruzione dopo un bombardamento a Hamoria, nel Goutha

NEW YORK, - Dopo sette anni la guerra in Siria ha richiesto un "enorme pedaggio" alla nazione e al suo popolo. Lo ha detto il capo degli Affari Umanitari dell'Onu, Mark Lowcock, durante la sua visita nel paese.

"Ho visto questa settimana in prima persona il colossale pedaggio che le brutali ostilità hanno richiesto", ha ribadito, ricordando che secondo le stime centinaia di migliaia di persone sono state uccise, molte altre sono scomparse o detenute e cinque milioni sono fuggite in altri paesi.

Inoltre, il Pil in Siria è meno della metà rispetto a prima della guerra, la ricostruzione di infrastrutture e abitazioni distrutte costerà centinaia di miliardi di dollari e quasi il 70% della popolazione ora vive in condizioni di estrema povertà.

Lowcock ha detto però che spera presto di vedere "una serie di sviluppi positivi" che consentiranno all'Onu di sostenere e migliorare gli sforzi per aiutare il paese. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo