Tunisia: al via primo festival contro discriminazioni genere

Proiezioni, dibattiti, teatro al Mawjoudin Queer Film Festival

12 gennaio, 09:40

(ANSAmed) - TUNISI, 12 GEN - Si terrà dal 15 al 18 gennaio presso lo spazio El Teatro della capitale, il 'Mawjoudin Queer Film Festival' primo festival dedicato alla questione dell'identità di genere e della teoria Queer di tutta l'area Mena. Organizzato dal cine-club dell'associazione tunisina Mawjoudin (Noi esistiamo), con il sostegno della fondazione tedesca Hirschfeld-Eddy-Stiftung, il festival assume un significato simbolico importante laddove in Tunisia i diritti della comunità LGBT+ non sono ancora rispettati e l'omosessualità è punita dalla legge come reato. Spiegano quelli di Mawjoudin, associazione nata nel 2014 al fine di lottare contro le discriminazioni di genere e di orientamento sessuale, che l'iniziativa è finalizzata ad instaurare un clima di tolleranza e di rispetto delle differenze. In programma una serie di film tunisini, arabi ed africani a tema oltre a performance musicali, dibattiti, teatro e esposizioni. Cerimonia di apertura all'Institut français de Tunisie (Ift) con la proiezione del documentario tunisino ''Al di là dell'ombra" di Nadia Mezni Hfaïedh, Tanit di bronzo alle Giornate Cinematografiche di Cartagine del 2017 (Jcc 2017). Il festival sarà anche l'occasione per l'associazione Mawjoudin di presentare la sua campagna per il 2018 "sotto forma di storie a cartoni animati e adesivi, che parleranno di tutto ciò che rappresentano le molestie sessuali in rapporto all'espressione dell'identità di genere e sessuale nelle scuole e nei licei, ma anche della discriminazione subita dai giovani per quanto riguarda i matrimoni forzati". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo