Migranti: naufragio in Turchia, 3 vittime, 2 sono bimbi

Su fiume Evros a confine Grecia, terzo corpo è di una docente

14 febbraio, 18:14

(ANSAmed) - ISTANBUL, 14 FEB - Sono almeno 3 i corpi recuperati in Turchia dopo il naufragio all'alba di ieri di un gommone sul fiume Evros (Merin in turco), che segna il confine con la Grecia. Le vittime sono 2 bambini, non ancora identificati ma di età stimata in circa 4 e 12 anni, e una insegnante di 37 anni di nazionalità turca, che era stata licenziata e colpita da un divieto di espatrio per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Lo rende noto la protezione civile di Ankara (Afad). Non è chiaro se anche i minori che hanno perso la vita fossero di nazionalità turca. Il ritrovamento conferma, come già emerso in passato, che a tentare di fuggire illegalmente verso i Paesi Ue sono anche cittadini turchi cui non è consentito viaggiare all'estero a seguito delle purghe post-golpe.

Secondo i soccorritori, a bordo del gommone affondato c'erano in tutto 8 persone, 4 delle quali risultano ancora disperse, mentre un'altra sarebbe riuscita a raggiungere la Grecia. Le operazioni sono rese difficili dalle cattive condizioni atmosferiche e dalle basse temperature. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo