Libia: ministero, 30 i morti per scontri fra milizie

Uccisi 2 bimbi, in combattimenti a Tripoli quasi 100 i feriti

31 agosto, 11:44

IL CAIRO - E' salito ancora, a 30 morti e 96 feriti, il bilancio di sangue degli scontri fra milizie in corso a Tripoli da lunedì. E' quanto emerge dalla pagina Facebook del ministero della Salute del governo di accordo nazionale che fotografa la situazione a ieri sera.
I corpi di tre vittime, tra cui due bambini, sono stati trasportati ieri sera all'ospedale universitario di Tripoli, precisa fra l'altro il dicastero.
La violazione di un secondo cessate il fuoco concordato l'altro ieri é stata segnalata da un tweet dell'emittente Libya's Channel e dal sito di Alwasat.
Gli scontri erano iniziati quando la "Settima Brigata", una milizia basata a Tarhuna e formalmente dipendente dal ministero della Difesa del governo di Accordo nazionale, si é mossa contro formazioni al momento fedeli al premier Fayez Al Sarraj accusandole di essere corrotte. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo