Israele: ambasciatore Polonia aggredito. Cracovia,'razzismo'

Convocata ambasciatrice israeliana. Aggressore subito fermato

15 maggio, 11:42

(ANSAmed) - TEL AVIV, 15 MAG - L'ambasciatore della Polonia in Israele, Marek Magierowski, è stato aggredito ieri, fisicamente e verbalmente, da un passante mentre si trovava nelle vicinanze dell'ambasciata nel centro di Tel Aviv. Lo riferisce Yediot Ahronot, secondo cui il diplomatico è riuscito a fotografare il suo assalitore che in breve tempo è stato fermato dalla polizia.

A Cracovia l'ambasciatrice israeliana a Varsavia, Anna Azari, è stata convocata questa mattina dal ministero degli Esteri polacco per un chiarimento, mentre il premier polacco, Mateusz Morawiecki, ha reagito su Twitter: "Sono molto preoccupato nel sentire di un attacco razzista contro l'ambasciatore di Polonia in Israele, Marek Magierowski. La Polonia condanna con forza questa aggressione xenofoba. La violenza contro i diplomatici o qualsiasi altro cittadino non deve essere mai tollerata".

L'episodio è avvenuto pochi giorni dopo l'annullamento da parte della Polonia di un incontro con una delegazione israeliana che intendeva affrontare la questione della restituzione di beni appartenuti a ebrei polacchi uccisi nei campi di sterminio nazisti.

Il ministero degli esteri israeliano ha confermato che l'aggressione "viene indagata dalla polizia". "Esprimiamo la nostra piena solidarietà all'ambasciatore. - ha aggiunto -.

Siamo scossi da questo attacco". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo