Libia: Onu, 90 morti e 200 feriti a Murzuq

Dall'inizio dell'escalation di violenza. 6500 gli sfollati

16 agosto, 10:42

(ANSAmed) - TUNISI, 16 AGO - "Dall'inizio dell'escalation delle violenze a Murzuq in Libia, almeno 90 civili sono stati uccisi e circa 6500 sono le persone sfollate in città e nelle aree vicine. Molte le case e le infrastrutture distrutte". E' quanto scrive su Twitter l'Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari (Ocha) in Libia in relazione ad un aggiornamento flash sulla situazione a Murzuq, capitale del Fezzan, oggetto nell'ultimo mese di una situazione complessa e ripetuti attacchi, l'ultimo dei quali un raid aereo del 4 agosto attribuito alle forze del sedicente Esercito nazionale libico (Lna) di Khalifa Haftar, che ha fatto almeno 42 vittime. Per l'Ocha in Libia sono almeno 200 i feriti a Murzuq nell'ultimo mese, Oltre 1285 le famiglie sfollate. (ANSAmed)

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo