Israele: ripreso processo a Netanyahu, premier non in aula

Haaretz: un teste afferma di essere stato minacciato

06 aprile, 10:50

(ANSAmed) - TEL AVIV, 6 APR - Al tribunale distrettuale di Gerusalemme è ripreso stamane, per il secondo giorno consecutivo, il processo a Benyamin Netanyahu che è accusato di corruzione, frode ed abuso di potere. Diversamente da ieri, il premier non si trova in aula perchè la sua presenza non è ritenuta necessaria. Oggi Netanyahu attende peraltro di conoscere se il presidente Reuven Rivlin abbia deciso di affidargli l'incarico di formare il nuovo governo.

I tre giudici della corte ascoltano oggi, per il secondo giorno, la deposizione dell'ex direttore del sito di informazione Walla, Ilan Yeshuà, che ieri ha affermato di aver ricevuto sistematicamente dall'entourage del premier indicazioni circa la impostazione delle notizie. Secondo Haaretz, Yeshuà ha intanto denunciato di aver ricevuto ieri un messaggio minatorio da sconosciuti. Per decisione dei giudici, il processo proseguirà da adesso al ritmo di tre udienze la settimana.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo