Settimana lingua italiana: Eduardo in arabo a Ramallah

Nell'ambito delle iniziative promosse da Consolato Gerusalemme

24 ottobre, 14:21

(ANSAmed) - GERUSALEMME, 24 OTT - "Per la prima volta, Eduardo de Filippo è sbarcato in Palestina, nell'ambito della 19ma settimana della lingua italiana nel mondo". Lo ha sottolineato il Consolato generale italiano a Gerusalemme ricordando che ieri sera in un teatro di Ramallah è andata in scena l'opera teatrale 'La saggezza viene dalla bocca dei pazzi' di Ihab Halawa, in arabo e in italiano, liberamente ispirata a 'Uomo e galantuomo' di De Filippo. La rappresentazione, promossa dal Consolato Generale d'Italia a Gerusalemme, è stata organizzata in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Betlemme e Ramallah ed ha coinvolto un gruppo di studenti ed ex studenti di italiano, alla presenza, tra gli altri, del Console Generale d'Italia a Gerusalemme, Fabio Sokolowicz, del Ministro della Cultura dell'Autorità Palestinese, Atef Abu Seif, e del vescovo ausiliario di Gerusalemme, Giacinto-Boulos Marcuzzo.

"Abbiamo deciso di investire molto in cultura a Gerusalemme e in Palestina - ha osservato Sokolowicz, ricordando la nascita nell'ultimo anno della Dante Alighieri Ramallah e Betlemme - consapevoli dell'importanza e del richiamo che il nostro patrimonio culturale e la nostra tradizione hanno qui, anche come strumenti di incontro e di dialogo tra i popoli". L'opera originale di Eduardo, per la prima volta tradotta in dialetto arabo palestinese, è stata "adattata - ha aggiunto ancora il Consolato - alla realtà locale in un'opera nuova di scrittura e la messa in scena ha utilizzato i canoni propri della storia del teatro in Italia, da quello classico a quello sperimentale".

Seguendo il tema 'L'italiano come lingua del teatro' della settimana della lingua italiana, organizzata dal Consolato a Gerusalemme, sotto il coordinamento e l'egida del Ministero degli Esteri e dell'Accademia della Crusca, all'università Birzeit di Ramallah si è tenuta una lezione, che sarà replicata anche a Gerusalemme, dedicata all'italiano del teatro con alla fine il monologo sul caffè tratto da 'Questi fantasmi' di Eduardo De Filippo, "autore i cui temi trattati nelle opere, sono considerati vicini ai sentimenti della cultura araba". Uno spettacolo sulla musica all'epoca di Leonardo, per i 500 anni dalla morte del poliedrico genio e una serie di lezioni sull'italiano in cucina, completano il programma.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo