Italia-Macedonia: a Skopje forum economico bilaterale

Focus su investimenti in infrastrutture, energia, ambiente

03 dicembre, 16:30

(ANSAmed) - SKOPJE, 3 DIC - L'Ambasciata d'Italia a Skopje e l'Agenzia ICE per la promozione e l'internazionalizzazione delle imprese italiane all'estero hanno organizzato oggi a Skopje un Business forum italo-macedone sul tema dei Progetti di investimento e le opportunità nei settori infrastrutture, energia e ambiente in Macedonia. Al forum hanno partecipato circa 15 aziende italiane dei settori rappresentati, tra cui Il Gruppo Ferrovie dello Stato italiane, interessati alla collaborazione con partner macedoni.

Il Forum è stato organizzato in collaborazione con le più grandi associazioni nazionali in Italia: ANCE - Associazione nazionale delle imprese di costruzione, OICE, l'Associazione nazionale di progettisti e consulenti nel settore edile e ANIE, Federazione nazionale di aziende elettriche ed elettroniche.

Il Business Forum, moderato dalla Direttrice dell'ufficio ICE di Skopje, Alessandra Capobianco, ha avuto inizio con una sessione plenaria, alla quale, oltre all'Ambasciatore d'Italia in Macedonia, Carlo Romeo, ha partecipato anche il vicepremier macedone, responsabile delle questioni economiche, Kocho Angjushev. Sono intervenuti in tale sessione anche il rappresentante del Ministero degli Affari Esteri italiano, il Coordinatore per la promozione all'estero del settore delle infrastrutture e i grandi progetti, Vincenzo Ercole, e i rappresentanti delle associazioni nazionali.

Nella sessione mattutina sono stati presentati i principali progetti nei settori delle infrastrutture, dell'energia e dell'ambiente in Macedonia, la cui realizzazione dovrebbe iniziare nei prossimi 1-3 anni.

Il pomeriggio e' stato dedicato agli incontri tra le aziende italiane e i rappresentanti delle aziende macedoni dei rispettivi settori, delle istituzioni e delle imprese pubbliche dei settori dei trasporti, dell'energia e dei servizi comunali.

L'evento, che si e' tenuto per la seconda volta quest'anno, ha voluto confermare il forte sostegno che l'Italia, attraverso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico e le Associazioni settoriali, dedica alla partecipazione sempre più importante delle imprese italiane nell'attuazione dei progetti di sviluppo nei settori di importanza strategica per la connettività infrastrutturale in questa regione, al fine di contribuire a una più rapida integrazione europea dei Paesi dei Balcani occidentali.

Nel Vertice dei Balcani Occidentali dello scorso anno a Trieste, grazie anche all'azione della Presidenza italiana, l'attenzione si è incentrata su connettività ed infrastrutture (è stato approvato un contributo UE di 194 milioni di Euro per 7 progetti infrastrutturali, dei quali 70 milioni destinati al progetto di costruzione della seconda tratta della linea ferroviaria sul ramo est del Corridoio 8 tra la Macedonia e il confine con la Bulgaria).

Negli ultimi anni, le aziende italiane sono sempre più coinvolte in progetti infrastrutturali in Macedonia: solo nel 2018, 4 aziende italiane hanno stipulato contratti di costruzione o di supervisione di progetti importanti nelle infrastrutture stradali, per un totale di 125 milioni di euro.

Nel 2017, l'Italia era il sesto partner commerciale della Macedonia con un interscambio complessivo di oltre 540 milioni di euro, quasi il 7% in più rispetto al 2016. Ai primi posti i settori calzaturiero e tessile, i macchinari industriali, prodotti di plastica e prodotti alimentari.

Secondo i dati della Banca Nazionale di Macedonia, gli investimenti diretti italiani nel Paese ex jugoslavo, ammontavano a fine 2017 a 105 milioni di euro. In Macedonia sono registrate circa 130 società attive con capitale italiano, principalmente nei settori tradizionali: il calzaturiero, l'industria chimica e metallurgica. Quattro investimenti italiani sono collocati nelle zone franche in tutto il Paese, principalmente nel settore automobilistico, e vi sono inoltre investimenti in fonti rinnovabili di energia elettrica, nei servizi pubblici e nel settore ICT. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo