Marocco: creati più di 400mila posti di lavoro tra 2014-18

Il 49% assegnati a donne, export raddoppia risultati in 5 anni

09 aprile, 09:30

(ANSAmed) - RABAT, 9 APR - Più di 400.000 nuovi posti di lavoro sono stati creati in Marocco nel biennio 2014-2018 dal comparto industriale. La cifra rappresenta l'81 per cento degli obiettivi fissati dal piano di accelerazione previsto al 2020. A dare i risultati è stato il ministro dell'Industria, Abdelkader Amara, il quale ha sottolineato che il 49% di questi nuovi posti di lavoro sono assegnati a donne e oltre il 21 sono ripartiti tra i nuovi progetti realizzati grazie al piano. È il settore automobilistico quello che traina l'industria, con i suoi 116.611 nuovi posti, cioè il 28,8% del totale, seguito dal tessile con 79.000 nuovi impiegati, dall'offshoring (69.932), dall'agroalimentare (63.198) e dal metallurgico e meccanico (19.776). Fanalini di coda sono l'industria dei materiali da costruzione (11.302) e l'aeronautica con 8.603.

Vola anche l'export che passa, secondo i dati del ministero, da 161 miliardi di dirham (15 miliardi euro circa) nel 2013 ai 240 (23 miliardi euro circa) del 2018, con un aumento vicino al 50% in 5 anni. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo