Tunisia fuori da lista nera paesi a rischio riciclaggio

"Governo tunisino ha rispettato suoi impegni"

18 ottobre, 16:55

(ANSAmed) - TUNISI, 18 OTT - La Tunisia è stata ufficialmente rimossa dalla lista nera della Financial Action Task Force (Fatf). Lo ha reso noto con un tweet il primo ministro tunisino Youssef Chahed. Il Gruppo d'Azione Finanziaria - Financial Action Task Force (Gafi- Fatf), l'organismo internazionale che coordina la lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo ha deciso, in occasione di una riunione plenaria in corso a Parigi, di eliminare la Tunisia dalla lista dei paesi a rischio affermando che il governo tunisino ha rispettato i suoi impegni per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, ha precisato Chahed. La decisione arriva dopo la presentazione di un rapporto stipulato da una delegazione del Gafi al termine di una visita in Tunisia il 16-17 settembre scorsi, ha reso noto la Commissione tunisina di analisi finanziaria (Ctaf).

La delegazione ha preso atto dei notevoli progressi compiuti dalla Tunisia nell'affrontare mancanze strategiche nella lotta al riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, si legge nel comunicato stampa. Il governatore della Banca centrale della Tunisia, Marouane Abassi, avva preannunciato a giugno che la Tunisia sarebbe stata ufficialmente rimossa ad ottobre dalla lista nera dei paesi ad alto rischio di riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo. La Tunisia è stata rimossa definitivamente dall'Ecofin nel marzo di quest'anno dall'elenco delle nazioni non cooperative dal punto di vista fiscale.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo