Coronavirus: in 10 mila rinunciano alle vacanze a Marrakech

Federazione albergatori crea unità crisi. 'Rischio recessione'

09 marzo, 18:30

(ANSAmed) - RABAT, 9 MAR - "Oltre 10 mila rinunce a viaggi e soggiorni solo nella regione di Marrakech, in queste ultime tre settimane". Il turismo si iscrive tra le prime vittime del Coronavirus in Marocco. L'associazione degli albergatori che denuncia la crisi intravede "un rischio di recessione" e serra le fila della categoria facendo appello all'unità e alla sorveglianza.

"Più che l'epidemia e le conseguenze del virus, sono le false informazioni e le leggende metropolitane che rischiano di far crollare il settore", sostiene Lahcen Zelmat, presidente della Federazione nazionale dell'industria alberghiera. Marrakech si dota per questo di una 'unità di crisi', pronta a seguire passo passo l'andamento della situazione, in attesa di scoprire come reagiranno i turisti in vista delle vacanze estive. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo