Banca Mondiale presta 82,5 mln euro a Tunisia contro Covid

Per vaccini, logistica e infrastrutture sanitarie

01 aprile, 11:49

(ANSAmed) - TUNISI, 01 APR - Tunisia e la Banca Mondiale hanno firmato un contratto di prestito da 82,5 milioni di euro, nell'ambito del piano di aiuti anti-Covid-19. Lo rendono noto le autorità tunisine precisando che detto prestito verrà rimborsato in 18 anni, con un periodo di grazia di 5 anni, e un tasso di interesse dello 0,43%.

Il finanziamento mira a supportare il governo tunisino nell'attuazione della sua strategia di risposta contro la diffusione del coronavirus, attraverso il potenziamento del sistema sanitario pubblico nazionale .La risposta di emergenza alla pandemia prevede l'acquisizione e la consegna di vaccini e altri strumenti a supporto del sistema sanitario, quali i sistemi informativi, la logistica e le infrastrutture.

Tunisi aveva avviato trattative con la Banca Mondiale per ottenere questo credito nel dicembre del 2020, ha affermato il ministro dell'Economia, delle finanze e del sostegno agli investimenti Ali Kooli, durante la cerimonia di firma.

La Tunisia ha registrato dall'inizio dell'epidemia 254.018 casi di coronavirus e 8.812 morti, con un leggero aumento dei contagi negli ultimi giorni. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo