Energia: da Ebrd 265 milioni a Giordania per rinnovabili

Fondi sosterranno solare, eolico per compagnia statale in crisi

05 dicembre, 12:33

(ANSAmed) - AMMAN, 5 DIC - La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD) ha stanziato un finanziamento di 265 milioni di dollari a favore della compagnia elettrica giordana (Nepco) per integrare fonti rinnovabili nella rete elettrica nazionale. L'accordo, si legge in una nota, permetterà la costruzione di nuove sub-stazioni, sistemi automatizzati di gestione delle reti e infrastrutture di trasporto del'elettricità e migliorerà l'integrazione dell'energia verde nella rete elettrica nazionale giordana. La Nepco ha affrontato negli ultimi anni problemi finanziari sempre più forti che sono stati attribuiti alla cattiva gestione e all'aumento dei costi del petrolio e del gas. I dirigenti hanno affermato che il contributo sosterrà finanziariamente la compagnia che sta accumulando forti debiti che incidono anche sul bilancio dello stato. Oltre al finanziamento, è stato anche firmato un accordo con il governo per costruire un programma di riforma della governance di Nepco e del suo piano operativo. La Ebrd afferma che l'accordo comprende anche "lo sviluppo di un piano di azione che include indicatori di performance". Il finanziamento è il più importante concesso dalla Banca alla Giordania finora, proprio per la necessità di aumentare il peso delle energie rinnovabili nel Paese: "La Nepco - si legge nella nota - è stata finora al centro della rivoluzione delle rinnovabili in Giordania ed è necessario ora proseguire per sfruttare al meglio il vento e la risorsa solare che sono molto importanti nel Paese". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo