Kosovo: Pristina, bene ministri serbi in governo

'Favorira' integrazione e integrazione'

12 dicembre, 14:07

(ANSAmed) - BELGRADO, 12 DIC - Le autorita' di Pristina sono soddisfatte della presenza di tre esponenti serbi (un vicepremier e due ministri) nel nuovo governo kosovaro, un elemento questo che di certo favorira' il processo di integrazione e riconciliazione. "Noi vogliamo lavorare seriamente per l'integrazione e la pacifica convivenza in Kosovo", ha detto il ministro dell'interno Skender Hyseni parlando con i giornalisti a Belgrado in una pausa dei lavori del Forum Ue-Balcani sulla lotta a criminalita' e terrorismo.

Alla riunione in rappresentanza della presidenza italiana della Ue sono presenti i ministri dell'interno Angelino Alfano e della giustizia Andrea Orlando. "Dopo la costituzione del nuovo governo il dialogo con Belgrado riprendera' presto. Gia' a questo Forum noi collaboriamo attivamente dando prova di serieta' a apertura", ha aggiunto Hyseni. Sulla stessa lunghezza d'onda le dichiarazioni del ministro della giustizia kosovaro Hajredin Kuqi, che ha sottolineato l'impegno del Kosovo a dare un contributo concreto alla lotta a crimine e terrorismo. "Si tratta di una lotta globale", ha detto. Al tempo stesso, ha aggiunto, Pristina vuole collaborare alla creazione del Tribunale speciale per far luce sui crimini di guerra compiuti in Kosovo, a cominciare dalla guerriglia indipendentista albanese dell'Uck. "Noi vogliamo arrivare alla verita'", ha detto Kuqi.

Secondo fonti diplomatiche presenti ai lavori del Forum, l'atmosfera in sala e' distesa, con serbi e kosovari che usano toni pacati e insolitamente amichevoli. E' la prima volta che i due ministri kosovari partecipano a una riunione ufficiale a Belgrado. Nei mesi scorsi nella capitale serba era stato per la prima volta il ministro degli esteri di Pristina. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo