Migranti: Mogherini, accordo per dialogo formale Ue-Egitto

Invitato ministro Esteri a marzo. Ma Alfano solleva caso Regeni

07 febbraio, 10:14

(ANSAmed) - BRUXELLES, 7 FEB - L'Egitto è un "paese chiave per la stabilità nella regione" ed i ministri europei degli Esteri nel Consiglio di ieri hanno "deciso di aumentare la cooperazione su alcuni temi settoriali" tra cui l'antiterrorismo ("che sta partendo e vogliamo intensificare") e l'immigrazione, "sulla quale abbiamo raggiunto un accordo di principio per preparare un dialogo formale" con il Cairo.

Lo ha detto l'Alto rappresentante europeo, Federica Mogherini, specificando che l'Egitto è un paese chiave sia per la Libia sia per il processo di pace in Medio Oriente. Quindi è stato deciso di invitare il ministro degli Esteri Sameh Shoukry alla riunione del prossimo Consiglio Esteri a marzo.

La responsabile della politica estera europea ha però specificato che non è e non sarà in discussione l'ipotesi di un 'compact' con l'Egitto.

Secondo quanto si apprende, il ministro Alfano durante il dibattito in consiglio Esteri ha sollevato la questione di Giulio Regeni e nel pranzo a porte chiuse ne ha parlato direttamente con Mogherini, che ha ribadito che l'Ue è al fianco dell'Italia nella ricerca della verità e pronta a dare seguito a eventuali richieste da parte di Roma. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo