Turchia: 'è pro-Erdogan', opposizioni boicottano tv stato

Principali sfidanti rinunciano a messaggi propaganda elettorale

13 giugno, 15:02

(ANSAmed) - ISTANBUL, 13 GIU - I due più accreditati sfidanti di Recep Tayyip Erdogan per la presidenza della Turchia nel voto anticipato del 24 giugno hanno deciso di non utilizzare il loro diritto a trasmettere messaggi di propaganda sula tv di stato Trt, accusandola di favorire Erdogan e oscurare le rispettive campagne elettorali. Il rifiuto di apparire nei video di propaganda è stato annunciato da Muharrem Ince, candidato della principale forza di opposizione, il laico Chp, e da Meral Aksener, ex ministra degli Interni fondatrice del Buon partito di centro-destra. Ha invece scelto di registrare un video Selahattin Demirtas, candidato del filo-curdo Hdp dal carcere, che finora per fare campagna elettorale ha utilizzato le telefonate e i messaggi a familiari e legali concessi ai detenuti. Il suo messaggio è stato registrato in prigione. Secondo la legge turca, i candidati di ciascun gruppo parlamentare di opposizione hanno diritto a 2 messaggi di 10 minuti ciascuno, mentre per quelli di maggioranza la durata prevista è di 20 minuti. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo