Marocco: torna il servizio militare obbligatorio

Unico tema in discussione in riunione urgente di governo

20 agosto, 19:01

(ANSAmed) - RABAT, 20 AGO - In Marocco torna il servizio militare obbligatorio. Un progetto di legge discusso dal governo, in un consiglio speciale convocato con un solo ordine del giorno, a Tétouan, nel nord del Paese, riporta le lancette a 12 anni fa. In attesa dell'approvazione da parte del Consiglio dei ministri, che potrebbe anche cambiare qualcosa del testo, il progetto viene discusso in tutta fretta, a due giorni dalla festa del Sacrificio, nel giorno in cui si celebra anche il 65mo anniversario dell'indipendenza.

Secondo le anticipazioni, riguarderà i giovani di età compresa tra i 19 e i 25 anni, eccezione fatta per quanti sono impegnati in un corso di studi o soffrono di handicap fisici o mentali.

Il progetto, fortemente voluto dal re, cancella e supera il decreto reale che lo stesso sovrano aveva emesso nel 2006 e che aveva cancellato l'obbligatorietà "per motivi di ordine finanziario".

La legge che istituì il servizio militare obbligatorio in Marocco risale al 1966: prevedeva il reclutamento dei marocchini compresi tra i 18 e i 30 anni. La leva, che durava 18 mesi, consisteva in un addestramento di base che consentisse di "contribuire efficacemente e in tutte le circostanze alla difesa della Patria" oltre che in una formazione tecnica e più professionale. Nel 1999 un ritocco alla legge aveva ridotto il servizio militare a 12 mesi, per quanti avessero tra i 20 e i 40 anni. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo