A Tunisi conferenza su diritti umani e pace

120 organizzazioni, 250 osservatori per convegno di 4 giorni

13 settembre, 09:45

(ANSAmed) - TUNISI, 13 SET - Il Comitato nazionale per i diritti umani (Nhrc) tunisino organizzerà nella capitale nordafricana, dal 26 al 29 settembre, una conferenza internazionale intitolata 'Questioni di pace'. Realizzata da Nhrc in collaborazione con l'Istituto arabo per i diritti umani, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (Unesco) e il Ngo-Unesco Liaison committee, vedrà la partecipazione di oltre 120 organizzazioni, 250 osservatori e Stati membri dell'Unesco, per quattro giorni dedicati alla celebrazione del 70mo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani e della Giornata internazionale della pace. Ad aprire l'evento il presidente del Comitato nazionale per i diritti umani, Ali Bin Smaikh Al Marri.

Il capo dell'Ufficio dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) per il Medio Oriente e il Nordafrica, Mohamed El Nsour, coordinerà la prima tavola rotonda sulle principali sfide che i diritti umani devono affrontare oggi e la disuguaglianza. La seconda tavola rotonda affronterà il tema del lavoro per promuovere l'inclusione, l'uguaglianza e la non discriminazione per tutti gli esseri umani. La terza tavola rotonda affronterà invece l'azione per l'uguaglianza e la non discriminazione e discuterà questioni relative all'informatica, i nuovi strumenti di comunicazione e temi relativi alle arti, alla cultura e all'istruzione. A margine della conferenza, l'Unesco terrà il suo 9o Forum internazionale delle Ong intitolato 'Another Look at Migration'. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo