Grandi a Salvini, 'Libia non è Paese sicuro per ritorni'

'Nei centri di detenzione persone in condizioni abominevoli'

14 settembre, 15:18

(ANSAmed) - ROMA, 14 SET - "No la Libia non è un Paese sicuro per i ritorni". Lo ha detto l'Alto commissario dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) Filippo Grandi rispondendo a una domanda sulle prese di posizione espresse a riguardo dal ministro dell'Interno Matteo Salvini. "In parecchi centri di detenzione le persone stanno in condizioni abominevoli - ha detto Grandi - Raramente ho visto condizioni così miserabili e dure".

Secondo Grandi, inoltre, "la solidarietà europea di cui si parla tanto non si è ancora manifestata, serve un meccanismo di sbarco condiviso in Europa". "Solo così - ha sottolineato il segretario dell'Unhcr - si eviteranno crisi come la Diciotti.

Certo noi diciamo 'sbarcateli', la mancanza di questo meccanismo non può scaricarsi su persone innocenti. Non possiamo andare avanti imbarcazione per imbarcazione". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo